Ciò restituisce il segno della particolare afflittività di tali divieti e prescrizioni, capaci di incidere in maniera gravosa sulle libertà ed i diritti costituzionalmente garantiti al cittadino, fino addirittura a privarlo della facoltà di utilizzare il telefono cellulare, ormai come noto strumento di importanza fondamentale per la vita moderna. Inoltre è comunque garantita una successiva tutela, anche Giurisdizionale, del destinatario dell’avviso orale: infatti tale provvedimento è revocabile in ogni momento a richiesta del soggetto da esso colpito. Prefettura-. L’avviso orale del questore contenente prescrizioni e divieti ex art. La Giurisprudenza sviluppatasi in materia, conscia delle gravi ripercussioni che simili provvedimenti possono avere sulla vita del soggetto colpito, nei confronti del quale vengono compressi diritti e libertà di rango costituzionale, si è mostrata molto attenta a verificare, caso per caso, che l’avviso orale corredato da tali divieti rappresentasse una sorta di extrema ratio, e che quindi fosse applicato solo a seguito di attenta ponderazione. La sede del Tar di Lecce . Hai bisogno di un aiuto personalizzato? Il questore nella cui provincia la persona dimora può avvisare oralmente i soggetti di cui all'articolo 1 che esistono indizi a loro carico, indicando i motivi che li giustificano. L’art. Per tale ragione, in un epoca in cui il telefono cellulare ha una diffusione almeno pari a quella dei telefoni fissi nel passato, un divieto generalizzato al possesso e all’uso di tali apparecchi non appare giustificabile (a fronte del grave nocumento che un simile divieto potrebbe avere sugli ambiti di vita lecita del destinatario) se non nei limitati casi in cui effettivamente tale strumento agevoli o sia utilizzato per commettere delitti (come per esempio nel reato di atti persecutori, che spesso è commesso col mezzo del telefono, o nel caso di alcuni reati di traffico di droga o particolari casi di estorsione) (Cfr: Corte di Appello di Bari del 22/01/2019). su www.maggiolieditore.it. 159/2011” (Cfr: Tribunale di Napoli Sezione I, n. 11690 del 31/08/2015), così come che sia vietato al destinatario di tali prescrizioni l’utilizzo di telecamere o impianti di sicurezza e videosorveglianza nella propria abitazione. 338.1542895 - 0835.200700 - 080.5211297 - FAX 0835.200700 - [email protected] Tribunale Amministrativo Regionale per la *** RICORSO per il sig. Contro il tempestivo rigetto della richiesta di revoca da parte del Questore è ammesso nei successivi 60 giorni ricorso gerarchico al Prefetto; avverso un eventuale diniego prefettizio l’interessato ha facoltà di adire il Tribunale Amministrativo Regionale. (Cfr: Cassazione penale, Sezione I, n. 13765 del 25/02/2020). 612 bis c.p. 70121 BARI-VIA ARGIRO 90 C/O STUDIO LEGALE PROF.AVV.GIORGIO COSTANTINO & ASSOCIATI 75024 MONTESCAGLIOSO-VIA MOLINELLO 3 TEL. Il ricorso pu� essere consegnato direttamente presso la Modulistica On-line. Esdebitazione del sovraindebitato incapiente. Le misure di prevenzione possono essere di natura personale o patrimoniale: quelle di natura personale si distinguono in applicabili dal Questore e applicabili dall’Autorità Giudiziaria; le due misure di prevenzione applicabili dal Questore sono il foglio di via e l’avviso orale. ***, c.f. Si segnalano inoltre casi di avvisi orali contenenti l’espresso divieto di “accedere ad internet”, divieto che, come è agevole comprendere, è capace di menomare in maniera fortissima la vita e le attività del soggetto destinatario di una simile prescrizione. Indicare il capoluogo di provincia ove ha sede il vertice dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza ovvero il Questore al quale si indirizza l'istanza di ammonimento. È evidente tuttavia come una simile valutazione sia largamente di natura discrezionale, poiché i presupposti di applicazione della misura sono indicati dalla Legge in maniera aperta, con formule all’interno delle quali possono essere sussunti atti e comportamenti molto diversi. Fac simile di modulo generico da inviare o presentare presso l'ufficio che ha emesso l'atto ritenuto illegittimo od errato. 120 c.d.s. Sul punto si noti come la Giurisprudenza abbia avuto modo di statuire che “anche un normale telefono cellulare costituisce un apparecchio di comunicazione radiotrasmittente di cui è vietato il possesso da parte dei destinatari del provvedimento del Questore ai sensi dell’art. 159/2011) e prevede: 1. Banche Dati. ovvero il divieto di soggiorno in una o pi� localit�, l'irrogazione del "divieto di assistere ad avvenimenti sportivi" 159/2011 e succ. L’avviso orale del questore ... attraverso l’avviso orale È evidente tuttavia come una simile ... Qualora il Questore non provveda nei successivi 60 giorni l’avviso orale si intente revocato. 282-bis c.p.p. l'ammonimento orale del questore e le misure cautelari. Inoltre è bene precisare come la violazione di tali prescrizioni e divieti costituisca reato, punito con la pena della reclusione da uno a tre anni e con la multa da Euro 1.549,00 ad Euro 5.164,00, ai sensi dell’articolo 76 del Decreto Legislativo n. 159/2011. Chiunque abbia interesse ad annullare o riformare l'atto del Prima dell'utilizzo controllare che l'ente non abbia gia' predisposto un modulo piu' specifico (visionare il sito o recarsi presso lo sportello). N. 159/2011: presupposti, limiti e tutela giurisdizionale del soggetto colpito - Diritto.it Servizi per il Cittadino > Servizi > Come fare per… Denuncia [email protected] Web. Le diversità tra concorso di persone nel reato e connivenza non punibile. La Suprema Corte di Cassazione riafferma il principio di solidarietà post- coniugale; Licenziamento: è possibile nel periodo di emergenza? le indagini. Non abbandonare Diritto.itsenza iscriverti alle newsletter! Le misure di prevenzione, seppur incidenti in maniera particolarmente invasiva sui diritti e le libertà dei soggetti ad esse sottoposte, sono caratterizzate da procedure di applicazione particolarmente “snelle” (rectius: sommarie) che ne consentono l’irrogazione in tempi brevi, in molti casi con una sostanziale inversione dell’onere della prova a carico del soggetto “proposto”, ed addirittura prescindendo da un preventivo accertamento giurisdizionale circa l’effettiva commissione di reati da parte del destinatario. © Gruppo Maggioli Tutti i diritti riservati. della provincia, quali : i provvedimenti di diniego di nulla osta a detenere, acquistare ed Diritto.it è il portale giuridico online di riferimento per i professionisti, aggiornato con la più recente giurisprudenza, Prodotti e servizi per Pubblica Amministrazione, Professionisti ed Aziende, Per la tua pubblicità sui nostri Media: La verifica circa l’esistenza e la ragionevolezza della motivazione in ordine all’applicazione di un particolare divieto, nonché l’effettiva correlazione tra la prescrizione imposta e la ritenuta pericolosità sociale, è proprio il compito che il Legislatore ha assegnato al Giudice ordinario, chiamato a tutelare il rispetto dei diritti di libertà previsti dalla Costituzione. Circostanza ulteriore da non sottovalutare è che la Legge non indica un limite temporale o una durata massima delle predette limitazioni, che appaiono quindi senza scadenza predeterminata. L’avviso orale. Accedi all'Area Personale. ***, nato il *** a ***, elettivamente domiciliato alla via ***, rappresentato e difeso dagli … sono applicabili congiuntamente, Quando la modifica in udienza del capo di imputazione, consistente nella diversa indicazione della data del commesso reato, non costituisce modifica dell’imputazione, rilevante, Le contestazioni a catena: la retrodatazione effettuata computando l’intera durata della custodia cautelare, anche se relativa a fasi non omogenee, Il proscioglimento per intervenuta prescrizione, maturato nel corso del processo, non osta alla confisca del bene oggetto di lottizzazione abusiva a condizione che il suddetto reato venga accertato, I debiti ereditari dall’apertura della successione, Ministero della Giustizia: concorso per 400  direttori uffici giudiziari. lo stalking e la difesa dell'accusato. rilevanti,  possono proporre ricorso gerarchico al Prefetto - che il comma successivo dispone che “Il questore, assunte se necessario informazioni dagli organi investigativi e sentite le persone informate dei fatti, ove ritenga fondata l’istanza, ammonisce oralmente il soggetto nei cui confronti è stato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge e redigendo processo verbale. Accedi alla Community. Menu. mod., Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione); l’avviso orale, con o senza il divieto di possedere apparati che agevolano la condotta pericolosa (art. Si tratta di un’ammonizione orale con cui il Questore invita il presunto stalker a tenere una condotta conforme alle legge. Ricorre al Tar contro l'avviso orale del questore, ma perde il primo round. Appare importante sottolineare come tale misura sia adottata dal Questore, ovvero da un Organo di natura amministrativa e quindi al di fuori di qualsiasi procedura Giurisdizionale. 282-ter c.p.p. 3 del d.lgs. possiamo. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a, Studio Penale di Roma dell’Avvocato Giuseppe Migliore, Manuale Esame Avvocato - Pareri di Diritto penale, In che modo l’allontanamento dalla casa familiare di cui all’art. Ecco allora che le criticità già segnalate in merito al provvedimento di avviso orale (ampia discrezionalità di un provvedimento emesso inaudita altera parte da parte di un’Autorità amministrativa, senza preventivo vaglio della Giurisdizione) si acuiscono e divengono più importanti qualora il provvedimento sia corredato da tali divieti ei prescrizioni, direttamente incidenti sui diritti e le libertà del soggetto colpito, e la cui violazione integra autonomo reato. 2. Appare infatti evidente come una simile limitazione costituisca una prescrizione dal rilevantissimo impatto su ogni ambito della vita del soggetto, da quello lavorativo a quello dei rapporti sociali, che in alcuni casi può persino frustrare le possibilità di risocializzazione del cittadino, magari impedito nella ricerca o nello svolgimento di un lecito lavoro dall’impossibilità di disporre di uno strumento di comunicazione di così diffuso e largo utilizzo. La ricorrente, con istanza datata 14 novembre 2013, chiedeva al Questore di - omissis - la revoca dell"Avviso orale adottato nei propri confronti con provvedimento dell"8 aprile 2013. In tempi recenti si è assistito ad un crescente utilizzo, da parte delle Procure della Repubblica e delle Questure, degli strumenti forniti in materia di misure di prevenzione dal Decreto Legislativo 06/09/2011 n. 159 (cosiddetto “Codice antimafia”). In particolare la Giurisprudenza ha censurato i provvedimenti del Questore che non recassero apposita e specifica motivazione in ordine alle ragioni che inducevano all’adozione dei divieti in oggetto; in altre parole le ragioni che giustificano l’adozione dell’avviso orale “semplice” non possono bastare a giustificare anche l’irrogazione dei divieti aggiuntivi, che invece devono essere accompagnati da una motivazione ad hoc (Cfr: Cassazione penale, Sezione I, n. 28796 del 03/12/2013). Da questa pagina puoi scaricare gratuitamente la formula di “Richiesta di ammonimento orale del Questore in caso di stalking”. 3 del codice Antimafia (d.lgs. In sostanza, soprattutto dopo che la più recente Giurisprudenza sembra aver escluso che l’avviso orale “semplice” possa legittimare la revoca della patente di guida ex art. In relazione all’avviso orale, ai sensi di tale norma, si afferma non essere avvenuto nessun colloquio, col quale il Questore avrebbe dovuto avvisare la *** dell’esistenza di sospetti a suo carico, invitando oralmente la stessa a mantenere una condotta conforme alla legge; il provvedimento di avviso scritto, emesso in data 3 marzo 2004, sarebbe pertanto illegittimo. Il fac simile di ricorso gerarchico presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce. Il conflitto di interesse non può essere valutato solo in via astratta ma va accertato in concreto sulla base di prove specifiche. 120 del Codice della strada (Cfr: Consiglio di Stato, Sezione III, n. 2291 del 05/05/2014), dal punto di vista giuridico la conseguenza più rilevante dell’avviso orale è quella di consentire entro tre anni la proposta di applicazione di una misura di prevenzione (più grave) da parte dell’Autorità Giudiziaria. 11/2009, consiste nel richiamo orale del Questore rivolto allo stalker, il quale viene diffidato dal tenere un comportamento contra legem ed è avvisato che, nel caso non interrompa la condotta persecutoria, subirà un processo penale per il delitto di Atti Persecutori (art. Moduli procedimento ordinario 5 1 MODELLO BPO - richiesta pareri enti Richiesta pareri per verifica della sussistenza dei presupposti e requisiti richiesti dalla Legge di Domingo Magliocca (N. I_MMXVII) L’ammonimento antistalking, entrato in vigore col D.L. Di Silvio Brucoli e Laura Daniele. - Codice Fiscale: 80005230919 - Codice univoco fatturazione elettronica: V1SX7L, Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Nuoro, Ricorsi avverso i provvedimenti del questore, Il Referente della prevenzione della corruzione e della trasparenza, Il Responsabile dell'Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA), Comitato di coordinamento per le celebrazioni delle ricorrenze nazionali, Osservatorio provinciale sugli incidenti stradale, ACCESSO AL CREDITO Attribuzioni del Prefetto e ricorso all'Arbitro Bancario, Referendum Costituzionale del 20 e 21 settembre 2020, Elezioni Amministrative del 25 e 26 ottobre 2020. Pertanto la Giurisprudenza ha statuito che, tra i vari e eterogenei divieti previsti dalla norma, il Questore debba selezionare solo quelli che effettivamente siano necessari a tutelare la società dalla ritenuta pericolosità sociale del soggetto, e quindi a meglio perseguire le finalità di prevenzione sottese al provvedimento; in tale valutazione di carattere prognostico è inoltre necessario tenere conto delle specifiche condizioni personali del destinatario del provvedimento, ad esempio verificando che uno dei divieti imposti non sia da ostacolo alla lecita attività lavorativa eventualmente svolta dal soggetto. Come già accennato la recente prassi ci consegna un notevole incremento dell’utilizzo di tali misure anche da parte delle Questure, ed in particolare un crescente numero di soggetti si trova ad essere destinatario della misura di prevenzione personale dell’avviso orale. Versione PDF del documento. AVVISO ORALE E OBBLIGO DI MOTIVAZIONE A PENA DI NULLITA' L'obbligo di motivazione dell'amminsitrazione é ancora più cogente qualora l'interessato offra elementi nuovi e rilevanti - in sede di richiesta di revoca dell'avviso orale - , di talché la mancanza di motivazione in ordine a tali dati comporta la nullità del provvedimento. eventuali atti o documenti a supporto dei motivi del ricorso, © Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Nuoro. Ti ricordiamo di iscriverti alla nostra newsletter a questo indirizzo, per rimanere sempre aggiornato sulle ultime formule che metteremo online Nei giudizi di responsabilità per violazione del consenso informato, il paziente deve provare che se fosse stato adeguatamente informato non avrebbe eseguito l’intervento. 612 bis nel codice penale. il reato di calunnia. Il soggetto colpito da tali divieti può infatti presentare opposizione al Tribunale (penale) in composizione monocratica competente in relazione alla Sede del Questore che ha emesso il provvedimento (la norma non fissa un termine di scadenza espresso entro il quale proporre l’opposizione). aiutarvi . skip to Main Content Via Della Guastalla, 1 - 20122 Milano 02.36567455 02.92853330 [email protected] [email protected] «competente a decidere sulla richiesta di revoca o di modifica del provvedimento impositivo dell’obbligo, previsto dall’art. Calcolo bonus 600 Euro per professionisti, L’accertamento tecnico preventivo: le principali applicazioni settoriali, Manuale operativo dell’esecuzione penale, Lineamenti di Diritto delle piattaforme digitali. Vai al contenuto della pagina. n. 159 del 2011. Trentino Alto Adige, 21/03/2013 - Cristina FLOREAN il reato di atti persecutori. La revoca della patente per carenza dei requisiti morali ex art.120 c.d.s. Il Questore di - omissis - respingeva l"istanza con provvedimento del 23 gennaio 2014. Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it. oralmente dal Questore all’autore dei comportamenti antigiuridici affinché comprenda il disvalore delle proprie azioni. Si tratta sostanzialmente di persone che, sulla base di elementi di fatto (condanne riportate per la commissione di reati, pendenza di procedimenti penali a proprio carico, nonché altri comportamenti di natura oggettiva), sono considerate connotate da un profilo di pericolosità sociale (che deve essere concreto ed attuale, ovvero effettivamente sussistente al momento dell’adozione della misura) tale da imporre un intervento da parte del Questore. L'istanza di ammonimento che si rivolge al Questore è la prima forma di tutela apprestata alle vittime del reato di atti persecutori (stalking), la fattispecie prevista dalla legge n. 38 del 2009 attraverso l'introduzione dell'art. 3, comma 4, d. Lgs. Particolare attenzione è stata poi dedicata, in via specifica, al divieto di detenzione ed uso di telefoni cellulari, e ciò per ovvie ragioni, vista l’elevatissima diffusione degli stessi tra la popolazione e le svariate necessità di utilizzo degli stessi (soprattutto nella forma dei moderni “smartphone”) nella vita moderna. Questore. Tuttavia, a garanzia dei diritti dell’accusato, è previsto che, in linea generale, allo stesso sia dato avviso dell’avvio del procedimento perché possa essere sentito in … (pi� noto come. Modello di Ricorso Gerarchico. Le MISURE DI PREVENZIONE PERSONALI APPLICABILI DAL QUESTORE sono: il foglio di via obbligatorio, c.d. Ricorsi avverso i provvedimenti del questore ... i provvedimenti di diniego o di revoca di porto di fucile per uso sportivo o per uso caccia ... mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento e, in tal caso, la data di spedizione vale quale data di presentazione. Il volume intende offrire una visione... 30,00 € 28,50 € Acquista Al termine, potrai scegliere in opzione la consulenza di un avvocato. Tale misura può essere applicata dal Questore della provincia di residenza del soggetto che rientri nelle figure indicate nell’articolo 1 del Decreto Legislativo n. 159/2011: “coloro che debbano ritenersi, sulla base di elementi di fatto, abitualmente dediti a traffici delittuosi; coloro che per la condotta ed il tenore di vita debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, che vivono abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose; coloro che per il loro comportamento debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, comprese le reiterate violazioni del foglio di via obbligatorio di cui all’articolo 2, nonché dei divieti di frequentazione di determinati luoghi previsti dalla vigente normativa che sono dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica”. Per tale ragione la norma ha approntato un autonomo rimedio con il quale è possibile impugnare i soli divieti e le prescrizioni aggiuntive ex articolo 3, comma 4, del Decreto Legislativo n. 159/2011 (e quindi, si noti bene, non l’intero contenuto dell’avviso orale, che rimane impugnabile con le ordinarie modalità, bensì solo la parte di esso contenente tali ulteriori prescrizioni). La vittima di stalking può chiedere al Questore di ammonire il persecutore affinché non ponga più in essere comportamenti lesivi della libertà, della salute, dell’equilibrio psico-fisico.. rimpatrio (art. ereditare armi, i provvedimenti di diniego o di revoca di porto di fucile per uso Il manuale pratico di Diritto Penale offre un percorso guidato all’interno del Codice penale diretto a ricostruire sinteticamente gli istituti generali della materia, alla luce delle più recenti novità normative e giurisprudenziali. Inoltre è stata segnalata la necessità che vi sia da parte del Questore una ponderata selezione in ordine a quale tra le possibili diverse prescrizioni applicare; infatti l’esperienza insegna che spesso simili provvedimenti applicano “in blocco” tutti i divieti indicati dalla norma, invece di adottare solamente quelli ritenuti più confacenti al caso di specie. Tuttavia il comma quarto dell’articolo 3 del Decreto Legislativo n. 159/2011 prevede la possibilità che il Questore accompagni l’avviso orale, diretto a soggetti già condannati in via definitiva per delitti non colposi, con prescrizioni e divieti particolarmente invasivi e gravosi quali: “il divieto di possedere o utilizzare, in tutto o in parte, qualsiasi apparato di comunicazione radiotrasmittente, radar e visori notturni, indumenti e accessori per la protezioni balistica individuale, mezzi di trasporto blindati o modificati al fine di aumentarne la potenza o la capacità offensiva, ovvero comunque predisposti al fine di sottrarsi ai controlli di polizia, armi a modesta capacità offensiva, riproduzioni di armi di qualsiasi tipo, compresi i giocattoli riproducenti armi, altre armi o strumenti, in libera vendita in grado di nebulizzare liquidi o miscele irritanti non idonei ad arrecare offesa alle persone, prodotti pirotecnici di qualsiasi tipo, nonché sostanze infiammabili e altri mezzi comunque idonei a provocare lo spigionarsi delle fiamme, nonché programmi informatici ed altri strumenti di cifratura o crittazione di conversazioni e messaggi”. sportivo o per uso caccia, l'irrogazione dell'avviso orale, del foglio di via obbligatorio …”; Qualora il Questore non provveda nei successivi 60 giorni l’avviso orale si intente revocato. Antimafia – D.Lgs. La decisione adottata viene notificata agli interessati. Problematiche interpretative. Sono state ritenute persone “socialmente pericolose” e dedite alla “commissione di reati che mettono in pericolo la sicurezza o la tranquillità pubblica”; le due donne non sono mai state condannate, né hanno finora subito processi. TORRE SANTA SUSANNA – Non ritiene che ci siano le condizioni per l’avviso orale, primo gradino dei provvedimenti che può disporre il questore nei confronti di persone ritenute socialmente pericolose o, comunque, piuttosto pronte a commettere reati. L’odierno appellante è stato destinatario del provvedimento del Questore di Roma in data 14 gennaio 2014, recante avviso orale ai sensi dell’art. Tale procedimento di opposizione assume le forme dell’incidente di esecuzione (in virtù del richiamo all’articolo 666 del Codice di rito operato dall’articolo 7, comma 9, del Decreto Legislativo in questione) ed il relativo provvedimento conclusivo è quindi ricorribile per Cassazione per tutti i vizi di cui all’articolo 606 del Codice di procedura penale (Cfr: Cassazione penale, Sezione I, n. 13765 del 25/02/2020). Le criticità appena esposte apparivano compensate dalla ritenuta scarsa incidenza della misura di prevenzione dell’avviso orale sui diritti e le libertà del soggetto destinatario; si osserva infatti che l’avviso orale cosiddetto “semplice” (ovvero non accompagnato da prescrizioni e divieti ex articolo 3, comma 4, del Decreto Legislativo n. 159/2011) in sostanza non sia altro che un ammonimento verbale a tenere una condotta di vita conforme alla Legge, così come in sostanza è richiesto a ogni cittadino, senza che quindi a carico del destinatario derivino limitazioni della propria sfera di libertà o l’imposizione di vincoli di fare o non fare. avverso una serie di atti  non definitivi adottati da Questore Nel primo caso l’istanza viene cancellata, mentre nel secondo caso confermata. Sul punto la Giurisprudenza ha avuto modo di segnalare come un generalizzato divieto di detenere e utilizzare telefoni cellulari fosse giustificabile ed avesse la sua ragion d’essere diversi anni fa, quando tali strumenti erano poco diffusi nella popolazione e spesso erano appannaggio della criminalità, che li utilizzava per i propri traffici e quale “status symbol” idoneo a rafforzare il prestigio criminale; ed infatti, nell’epoca in cui i telefoni cellulari avevano limitata diffusione, di regola non si ponevano limitazioni all’uso dei telefoni fissi, mezzo di cui la maggioranza della popolazione era invece in possesso. Talché la valutazione cui è chiamato il Questore è duplice, in primo luogo attinente alla sussistenza della pericolosità sociale, ovvero di una personalità potenzialmente incline a comportamenti antisociali, ed in secondo luogo alla concretezza ed attualità di tale profilo di rischio. Accedi alla Community. CARABINIERI . Non ha un termine di durata, se non per il minorenne autore di cyberbullismo (in tal caso termina con il raggiungimento della maggiore età) e produce conseguenze giuridiche solo in caso di inosservanza del provvedimento. ). Inoltre la misura di prevenzione dell’avviso orale è applicata al soggetto inaudita altera parte, senza la possibilità di una preventiva difesa o interlocuzione con l’Autorità amministrativa (che per Giurisprudenza costante non è tenuta in tal caso ad alcuna comunicazione di apertura di procedimento amministrativo) per il cittadino. L’avviso orale viene contemplato dall’art. 3 comma 4 d.lg. 2/T.U. Articolo a cura dello Studio Penale di Roma dell’Avvocato Giuseppe Migliore. e il divieto di avvicinamento alla persona offesa di cui all’art. Egli ha chiesto il riesame al Questore, con una istanza respinta con decreto in data 26 febbraio 2014; anche il successivo ricorso gerarchico nei confronti dell’avviso orale è stato respinto dal Prefetto di Roma. www.carabinieri.it . La revoca dei provvedimenti ... con la quale si dispone il diniego dell’istanza prot.n. 6 comma 2, L. n. 401 del 1989, di comparire ad un ufficio o comando di polizia in coincidenza di manifestazioni sportive, è il giudice per le indagini preliminari già investito della convalida del provvedimento medesimo». I cittadini, portatori di interessi legittimi riconosciuti In questo caso è anche possibile fare ulteriore ricorso presso il giudice amministrativo.