Analisi del testo della poesia "San Martino" di Giosuè Carducci con parafrasi, commento, figure retoriche e schema metrico. San Martino di Giosue Carducci: Il testo, la parafrasi, l'analisi, le figure retoriche e il commento. Poesia San Martino di Giosuè Carducci: La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma per le Oppure assaggia vini, birre e cibi. Analisi del testo San Martino San Martino: analisi della poesia di Carducci La nebbia sale dal piano alla collina, il mare è infuriato sotto i colpi di maestrale. Con tutta probabilità, Carducci si ispira ad una poesia di Ippolito Nievo composta nel 1858, che presenta somiglianze nelle immagini e nei luoghi. Poesia_San MartinoCarducci_BN. Carducci, nelle ultime strofe, utilizza anche delle similitudini; infatti il poeta manifesta il suo desiderio e la sua volontà di far volare via i pensieri più tetri, proprio come uccelli neri che spiccano il volo per sempre; invece, secondo altre interpretazioni il termine “com’esuli pensieri” nel senso di “sperduti pensieri”, sta ad indicare il fatto che finalmente le sue idee errano lontano e si abbandonano alla complessità dell’infinito. Tra le rossastre nubi Fa parte della raccolta Rime nuove del 1887, che raccoglie liriche scritte dal 1861 al 1887.. San Martino di Carducci: commento poesia. San Martino viene festeggiato l'11 novembre. Poesia: San Martino di Giosué Carducci, parafrasi, commento, metrica, con testo a fronte. Accedi Naviga tra gli autori delle letterature Scorri la lista degli autori più famosi di ogni singola letteratura e naviga tra le loro opere più note. Infatti, il poeta che aveva viaggiato in Toscana dal 17 al 26 settembre 1883, diretto a Roma e tornato a Bologna alla fine d’ottobre, nella sua visione lirica dei luoghi visitati si è ispirato direttamente a Nievo. Il verso utilizzato in questa poesia è definito anacreontico: comprende quattro quartine di settenari (di cui i primi tre piani e il terzo tronco) con schema rimico ABBC DEEC FGGC HIIC. In questo periodo, Carducci scrive numerose poesie descrittive e improntate a una sottile malinconia. Informazioni sulla fonte del testo Libro VI - Modena e Bologna: Libro VI - Per le stragi di Perugia [p. 220 modifica] XCI. Commento sulla poesia San Martino di Giosuè Carducci… Continua, Testo e spiegazione della poesia di Carducci. San Martino: analisi. Commento alla poesia San Martino di Giosuè Carducci… Continua. Piovigginando sale: sale mista a una pioggia sottile. LESSON PLAN PER LA POESIA SAN MARTINO DI GIOSUE’ CARDUCCI Dopo aver trattato, nel mese precedente, l’argomento del testo poetico attraverso una filastrocca e una poesia, ho creato un PADLET con tutte le informazioni necessarie per conoscere e approfondire un testo poetico. In quel giorno, infatti, finisce il periodo di lavoro nei campi e inizia l'attività di travaso dei vini nelle botti. Gira su' ceppi accesi lo spiedo scoppiettando: sta il cacciator fischiando sull'uscio a rimirar tra le rossastre nubi stormi d'uccelli neri, com'esuli pensieri, nel vespero migrar. Nella poesia, viene descritto un paesaggio in bianco e nero con l’eccezione del colore rossastro alla fine della poesia, che mette in risalto ancora di più il volo degli uccelli neri. Disponibile anche in formato pdf. Commento nella lirica Un ultimo accenno va fatto alla scelta dei tempi verbali. Sta il cacciator fischiando Giosuè Carducci - Juvenilia (1850) Libro VI - San Martino. L'insieme deve dare il risultato di un bozzetto, di un arazzo in cui le figure umane e la natura si sono fissate per Early in the morning. San Martino La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo Dal ribollir dè tini Va l'aspro odor de i vini L'anime a rallegrar. San Martino di Carducci: il testo poetico La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l'anime a rallegrar. La nebbia sale, lasciando una lieve pioggia, verso i colli carichi di alberi spogli, mentre il mare è in tempesta, pieno di onde e di schiuma, sotto il vento Maestrale. In questo articolo vedremo il testo, la parafrasi e l’analisi di “San Martino”, spiegando quali fossero le … Gira su’ ceppi accesiLo spiedo scoppiettando:Sta il cacciator fischiandoSu l’uscio a rimirar Tra le rossastre nubiStormi d’uccelli neri,Com’esuli pensieri,Nel vespero migrar. poesia carducci san martino testo poesia catalana d'amor poesia charlie brown jr poesia coelho amore poesia coltivo una rosa bianca poesia compleanno figlio poesia compleanno mamma poesia completa alejandra pizarnik poesia con rima incrociata poesia concreta coca cola Secondo la studiosa Carla Chiummo la poesia carducciana ha ispirato le opere di Giovanni Pascoli e Gabriele D'Annunzio. Inoltre ci dice che, prima di ricevere la denominazione attuale, la poesia San Martino era stata intitolata Autunno. Clicca per leggere la poesia: Il titolo determina la stagione autunnale in una data: 11 novembre, giorno di San Martino. Letteratura italiana - L'Ottocento — San Martino è una lirica scritta da Giosuè Carducci, un poeta verista della letteratura dell'ottocento, sostenitore del Classicismo in Italia. Analisi della lirica e delle figure retoriche. San Martino è una lirica scritta da Giosue Carducci,un poeta verista dell’ottocento, sostenitore del classicismo in Italia. San Martino, analisi della poesia di Giosué Carducci: la mappa concettuale completa di commento, spiegazione e parafrasi dell'ode del poeta… Continua, Giosuè Carducci: riassunto della vita, le poesie più famose e le opere dell'autore classicista… Continua, Giosuè Carducci: riassunto della vita, opere, spiegazione della sua evoluzione ideologica e letteraria… Continua, San Martino è una delle liriche scritte da Carducci tra il 1861 ed il 1887 e raccolte dentro "Rime nuove". The sounds of the borough - the new wine bubbling in the barrels, the wood crackling on the fire, are a peaceful moment, opposed to the fury of the wind that shakes the sea of human existence. Un'eco del componimento si ritrova nella poesia Novembre di Pascoli, originariamente intitolata San Martino come l'omonima poesia del Carducci. 2. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, LinkedIn, Twitter, Facebook. Gira su’ ceppi accesi Piovigginando sale, Cultura / Letteratura / Poesie / San Martino: testo e parafrasi della poesia di Carducci. Gira su’ ceppi accesi Lo spiedo scoppiettando: Sta il cacciator fischiando Su l’uscio a rimirar La nebbia agl’irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de’ tini va l’aspro odor de i vini l’anime a rallegrar. San Martino Poesia. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Giosue Carducci Rime nuove San Martino A cura di Pietro Paolo Trompeo, Giambattista Salinari, Zanichelli, ANALISI E COMMENTO 1. irti: coperti di alberi spogli. Analisi del testo La poesia è stata composta da Carducci tra il gennaio e il marzo 1881, a Bologna, fa parte della raccolta Odi Barbare . Analisi del testo della poesia "San Martino" di Giosuè Carducci con parafrasi, commento, figure retoriche e schema metrico. Appunti Temi & Saggi Questa poesia, una delle più celebri e amate del poeta maremmano, compare nel terzo libro della sua più completa e organica raccolta poetica, le Rime Nuove. Com’esuli pensieri, La poesia fu pubblicata la prima volta con il titolo “San Martino (in maremma pisana)” in “Natale e Capo d’anno”, supplemento dell’Illustrazione italiana del dicembre 1883. Jack Frusciante è uscito dal gruppo: riassunto e analisi, Spezzare una lancia: da dove deriva il modo di dire. Piovigginando sale: sale mista a una pioggia sottile. Annunci 11 3.7 / 5 ( 16 votes ) Venerdì 24 ottobre 2014 Oggi abbiamo lavorato su una bellissima poesia di Carducci. Parafrasi e analisi della poesia "San Martino" di Giosuè Carducci La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini Ai bambini è piaciuta molto. Manuale San Martino è una poesia di Giosuè Carducci. ra le nuvole rosse al tramonto, uno stormo di uccelli neri che, come pensieri vagabondi, si allontanano verso la notte. Disponibile anche in formato pdf. Perché il giorno di Martino cade l’11 novembre, data in cui in Italia si festeggia la maturazione del vino, a cui si fa riferimento nel poema. Accedi Naviga tra gli autori delle letterature Scorri la lista degli autori più famosi di ogni singola letteratura e naviga tra le loro opere più note. San Martino. Ma l’acre odore del mosto invade le vie della borgata e rallegra i cuori. San Martino, Giosue’ Carducci (1835-1907) La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo Dal ribollir de’ tini Va l’aspro odor de i vini L’anime a rallegrar. San Martino di Giosuè Carducci. San Martino di Giosue Carducci: Il testo, la parafrasi, l'analisi, le figure retoriche e il commento. San martino e una delle liriche scritte da carducci tra il 1861 ed il 1887 e raccolte dentro rime nuove. vento di ri SAN MARTINO di Giosue Carducci. Testo e spiegazione della poesia di Carducci. Libro VI - San Martino Informazioni sulla fonte del testo Libro VI - Modena e Bologna Libro VI - Per le stragi di Perugia [p. 220 modifica] XCI. Potete vedere l’attività svolta a livello più semplice (per bambini di classe seconda e terza, oppure per i bambini con bisogni educativi speciali); e l’analisi della poesia ad un livello più approfondito (adatto per la classe quinta). Entra sulla domanda Enjambements rime assonanze e consonze della poesia San Martino e partecipa anche tu alla discussione sul forum per studenti di Skuola.net. Pianto antico è un componimento che Giosuè Carducci ha dedicato al figlio, Dante. Clicca sulla pergamena per leggerla. San Martino – Analisi del testo Tipico della poesia carducciana, anche in quest’ode si ritrova il tema del contrasto tra vita e morte e quello tra luce e ombra: la prima e la quarta strofa mostrano gli elementi caratteristici della stagione autunnale (colori grigi e tristi presagi), mentre la seconda e la terza rivelano la serenità e la gioia del borgo e la luce calorosa del focolare. “San Martino” è una poesia scritta nel terzo libro delle Rime nuove da Giosuè Carducci. San Martino: testo, parafrasi, commento, spiegazione e figure retoriche della più celebre poesia di Giosuè Carducci, divenuta anche una canzone. San Martino di Carducci: il testo poetico La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il Ecco il lavoro che ho svolto con i miei alunni sulla poesia San Martino di Giosuè Carducci. San Martino La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir dei tini va l'aspro odor dei vini l'anime a rallegrar. Alcuni studiosi sostengono che, essendo presenti nella poesia dei termini identici a quelli utilizzati da Ippolito Nievo in una sua poesia del 1858, Carducci si sia ispirato direttamente a questo scrittore, noto patriota italiano ottocentesco e autore, fra le altre cose, de Le confessioni di un italiano. Giosue Carducci Rime nuove San Martino A cura di Pietro Paolo Trompeo, Giambattista Salinari, Zanichelli, ANALISI E COMMENTO 1. irti: coperti di alberi spogli. Non è l'unica poesia dedicata a San Martino (o all'estate di San Martino), ce ne sono molte altre d'autore, fra cui Novembre di Giovanni Pascoli. Urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo “San Martino” è una poesia di Giosuè Carducci molto amata, pubblicata per la prima volta nel 1883. Testo La nebbia agli irti colli Gira su' ceppi accesi lo spiedo scoppietando: sta il cacciator fischiando sull'uscio a rimirar tra le rossastre nubi stormi d'uccelli neri, com'esuli pensieri, nel vespero migrar. Lo spiedo scoppiettando: Il titolo determina la stagione autunnale in una data: 11 novembre, giorno di San Martino. Il miglior #Beerfestiva, Enjoying sunrises. L’anime a rallegrar. Infatti, il poeta che aveva viaggiato in … #adriat, The Imitation Game: la vera storia di Alan Turing, Albert Einstein: cronologia della sua vita, A Zacinto, parafrasi della poesia di Ugo Foscolo, Forche Caudine: la battaglia storica, la lezione e il modo di dire. San Martino di Giosuè Carducci: testo, parafrasi, commento, spiegazione e figure retoriche. . Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. HOME PAGE POESIA E NARRATIVA COMMENTI POESIE POETI FAMOSI: San Martino La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l'anime a rallegrar. Per concludere, ho dato loro una scheda con alcuni esercizi di … SAN MARTINO CARDUCCI: ANALISI DEL TESTO, PARAFRASI E FIGURE RETORICHE San Martino: analisi del testo. La poesia fa parte della raccolta “Rime nuove”, liriche prodotte dal Carducci … 3. maestrale: vento di nord-ovest, freddo e secco. 11 novembre: San Martino Poesia di Giosuè Carducci a colori e in bianco e nero da scaricare. La nebbia agli irti colli: è questo il verso iniziale di una delle poesie più famose di Giosuè Carducci: San Martino. San Martino is part of the collection Rime Nuove, which includes poems written from 1861 to 1887.In very few lines the poet recreates all the sounds, odors, colors of village life on an Autumn's day. La poesia San Martino è stata scritta dal poeta Giosuè Carducci nel 1883 ed appartiene alla raccolta Rime Nuove del 1887. del 1887. La poesia San Martino è stata scritta dal poeta Giosuè Carducci nel 1883 ed appartiene alla raccolta Rime Nuove del 1887. Su l’uscio a rimirar. LESSON PLAN PER LA POESIA SAN MARTINO DI GIOSUE’ CARDUCCI Dopo aver trattato, nel mese precedente, l’argomento del testo poetico attraverso una filastrocca e una poesia, ho creato un PADLET con tutte le informazioni La nebbia a gl’irti colli San Martino: analisi, parafrasi e commento dell'ode di Carducci, Giousè Carducci: riassunto di vita e opere, Giosuè Carducci: riassunto della vita e opere, Come fare la parafrasi e l'analisi testuale della poesia "San Martino", Si passa poi dalla collettività della strada ad uno. Nel linguaggio semplice e diretto di questo componimento, effettivamente scorrevole e piuttosto semplice alla lettura, ritroviamo delle tematiche molto care a Carducci. San Martino di Giosuè Carducci: testo, parafrasi, commento, spiegazione e figure retoriche della celebre poesia dell'autor Giosuè Carducci - Odi barbare (1877) Delle Odi Barbare Libro II Saluto d'autunno. Gira sui ceppi accesi lo spiedo scoppiettando: Nella poesia, Carducci parla del tardo autunno in Maremma. SAN MARTINO La nebbia a gl’ irti colli piovigginando sale e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo, dal ribollir de’ tini va l’ aspro odor […] Gira su’ ceppi Appunto di letteratura riguardante la poesia "San Martino" di Giosuè Carducci: testo, parafrasi, analisi del testo, figure retoriche e commento. Ecco il lavoro che ho svolto con i miei alunni sulla poesia San Martino di Giosuè Carducci. . Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999 (un millennio fa!). Analisi della lirica e delle figure retoriche. San Martino di Giosuè Carducci: testo, parafrasi, commento, spiegazione e figure retoriche. Vediamo il testo della poesia. Lo spiedo gira sul focolare e il cacciatore sull’uscio si ferma a guardare, nell’ora del tramonto, gli stormi di uccelli di passo che migrano lontano, associandoli ai pensieri. Potete vedere l’attività svolta a livello più semplice (per bambini di classe seconda e terza, oppure per i bambini con bisogni educativi speciali); e l’analisi della poesia ad … E’ l’estate di San Martino racconta nella celebre poesia di Giosuè Carducci. Il testo autografo ci dà notizie molto dettagliate circa il momento di stesura: riporta infatti in calce la data «8 dicembre 1883: finito ore 3 pomeridiane». Contributo didattico alla lettura di un testo poetico. Ai bambini è piaciuta molto. Tra le figure retoriche introdotte dal poeta Carducci nella poesia “San Martino” troviamo: la prosopopea, dove viene introdotta ed evidenziata con enfasi l’umanizzazione del mare; successivamente avviene l’inversione tra due elementi nell’ordine naturale delle parole all’interno di una frase, grazie alla figura retorica dell’iperbato, che introduce l’allegria del borgo e solo in seguito si crea una tensione semantica grazie alla figura retorica della paronomasia. 4. La nebbia, trasformandosi in una leggera pioggerella... La nebbia agli irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e San Martino, Giosue’ Carducci (1835-1907) La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo Dal ribollir de’ tini Va l’aspro odor de i vini L’anime a rallegrar. SAN MARTINO ANALISI POESIA: VERSIONE IN PROSA Versione in prosa: San Martino, la nebbia, accompagnata da una leggera pioggerellina autunnale, sale verso i colli ricoperti di alberi spogli mentre il mare ondeggia e spumeggia sotto l’impeto del maestrale; nei borghi del villaggio, l’odore del mosto che fermenta nelle botti, rallegra gli animi degli abitanti. San Martino(poesia) Sotto trovi la poesia San martino di Giosuè Carducci. Questa tradizione è celebrata anche in una famosa poesia di Giosuè Carducci intitolata appunto San Martino. Vediamo ora il testo, l'analisi e la parafrasi di Pianto antico di Carducci. La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; va per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l'anime a rallegrar. SAN MARTINO. Commento alla poesia San Martino di Giosuè Carducci… Continua. Con tutta probabilità, Carducci si ispira ad una poesia di Ippolito Nievocomposta nel 1858, che presenta somiglianze nelle immagini e nei luoghi. La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l'anime a rallegrar. Il testo la parafrasi lanalisi le figure retoriche e il commento della poesia san martino di giosue carducci. Poesia San Martino di Giosuè Carducci: La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma Sulla brace accesa e scoppiettante gira poi lo spiedo mentre il cacciatore sta fermo sulla soglia di casa a guardare. La poesia fu pubblicata la prima volta con il titolo “San Martino (in maremma pisana)” in “Natale e Capo d’anno”, supplemento dell’Illustrazione italiana del dicembre 1883. Dal ribollir de’ tini “San Martino” è una poesia di Giosuè Carducci pubblicata per la prima volta nel 1883. Poesia_San novembre 2018 Quest'anno ho pensato di riproporre le leggenda di san Martino, raccontata già qualche anno fa ai miei alunni. Cultura è un blog del sito Biografieonline © 2012-2020, «La cultura è un ornamento nella buona sorte ma un rifugio nell'avversa.» (Aristotele - Frasi sulla cultura), #snowday in #cernuscosulnaviglio #pianurapadana, #cheese #valcamonica #bre @valcamonica.food @onafi, Sopravvissuto. “San Martino” è una poesia di Giosuè Carducci pubblicata per la prima volta nel 1883. Ma le vie del borgo sono in festa e fermenta il mosto nei tini, diffondendo un odore apro di vino in tutto il paese, che rallegra gli animi. 2. SAN MARTINO La nebbia a gl’ irti colli piovigginando sale e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo, dal ribollir de’ tini va l’ aspro odor […] Il testo fa parte della raccolta “Rime nuove del 1887” , che raccoglie liriche scritte dal 1861 al 1887. Testo della celeberrima poesia di Giosuè Carducci, San Martino. Poesia_San MartinoCarducci_COL. Autore Maestra Sabretta Scritto il 5 novembre 2020 6 novembre 2020 Categorie Cittadinanza Digitale,Didattica a distanza,Didattica digital integrata,Italiano,netiquette,Scuola Primaria Tag biografia,Carducci,estate di San Martino,,,, san martino carducci: testo San martino : testo delle poesia . San Martino è un’opera poetica di Giosuè Carducci, il primo italiano a vincere il Premio Nobel per la letteratura nel 1906. Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per l' assaggio del vino novello, che solitamente viene abbinato alle castagne. Recco, campionato italiano #aqu, Ti racconto di un 1º Passo. Tra le piu celebri e amate vediamo insieme testo analisi e parafrasi della poesia. San Martino di Giosuè Carducci: testo, parafrasi, commento, spiegazione e figure retoriche della celebre poesia dell'autore toscano Stormi d’uccelli neri, San Martino La nebbia a gl’irti colliPiovigginando sale,E sotto il maestraleUrla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgoDal ribollir de’ tiniVa l’aspro odor de i viniL’anime a rallegrar. Nella prima parte del componimento ci si concentra sull'atmosfera gioiosa della festa; dopodiché l'inquadratura si sposta su uno scenario più domestico e intimo. Nel vespero migrar. È la pr, @brianzabeerfestival #BBF Perché Torino è considerata una città magica? In San Martino la relativa abbondanza dei sostantivi è funzionale ad una descrizione referenziale del paesaggio. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Eh sì. C hi del German di doppia oste maggiore Là il barbarico nembo urta … Va l’aspro odor de i vini Tra le più celebri e amate, vediamo insieme testo, analisi e parafrasi della poesia. 11 novembre: San Martino. Colori e movimenti gagliardi, odori acuti, sensazioni rustiche e caserecce, orizzonti aperti e senso d’infinito si trovano tutt’insieme, in un giro di versi, breve e perfetto. San Martino Appunto di letteratura italiana con testo e parafrasi della lirica con andamento ritmico-melodico composta da G. Carducci, "San Martino" Dopo una prima attività di lettura e comprensione, ho fornito loro il testo della poesia del Carducci che abbiamo imparato attraverso la versione cantata da Fiorello. La nebbia a gl'irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo Dal ribollir de' tini Va l'aspro odor de i vini L'anime a rallegrar. Nella poesia, è evidente il contrasto tra l’atmosfera del borgo ed il suono del mare in tempesta agitato dal vento di maestrale, simbolo di un’inquietudine che, a mano a mano che si sale con fatica verso la cima del colle, quasi svapora attraverso la nebbia che non ci fa percepire la realtà fino a quando non si arriva alla chiara allegrezza del borgo. Dopo una prima attività di lettura e comprensione, ho fornito loro il testo della poesia del Carducci che abbiamo imparato attraverso la versione cantata da Fiorello. Il verso utilizzato in questa poesia è definito anacreontico e comprende quattro quartine di settenari (di cui i primi tre piani e il terzo tronco) con schema rimico ABBC DEEC FGGC HIIC. G.CARDUCCI : SAN MARTINO. In questa poesia, Giosuè Carducci mette in risalto il giorno di San Martino, nel quale sente l'atmosfera gioiosa e festosa di una giornata fondamentale per i contadini. Carducci preferisce tempi che non rendano chiaramente un tempo storico ma un presente continuo, quasi un’eternità immutabile: si alterna l’uso del presente, del gerundio e dell’infinito che, insieme all’assenza di coordinate precise (non sappiamo dove o quando il poeta sta osservando questo scenario) rendono perfettamente un’idea di immobilità. . San Martino (G. Carducci) Lavoriamo sui testi Analizza tu Giosue Carducci (Valdicastello di Pietrasanta 1835-Bologna 1907) San Martino Tratto da Rime nuove, 1887 Il poeta dipinge con tocchi veloci un pittoresco quadretto autunnale.