a, del D.Lgs. Via E. Fermi, 11 - 37135 Verona - info@ecnews.it - Privacy Policy 3, comma 3, 25, comma 2, e 29, comma 1, del D.Lgs. Va, pertanto, sempre riconosciuta la continuazione quando, pur mancando un cumulo formale, sussistono tuttavia più violazioni fra loro connesse per le quali, in attuazione del principio del favor rei, è stato correttamente applicato il cumulo giuridico delle sanzioni, come rilevato e stabilito dalla Corte di Cassazione – Sez. n. 411 del 14/01/2015; ex multis, Cass. Né questa conclusione può essere contrastata invocando la specificità della disciplina dettata dall'art. - 31 Dicembre 2020, di Debora Reverberi Peraltro, la Cassazione, nella sentenza n. 21570 del 26.10.2016, ha affermato che il cumulo delle sanzioni previsto dall’articolo 12 D.Lgs. Tributi-Locali.it è un portale dedicato ai tributi locali e alle tasse comunali.Dai tributi maggiori (IMU/TASI/TARI) ai c.d. L’istituto è … Al riguardo vengono richiamate due sentenze che avevano portato alla medesima conclusione: si tratta delle pronunce n. 26077 del 30.12.2015 e n. 3265 del 02.03.2012. Cumulo materiale Somma di tutti gli importi presenti nella colonna "Calcolo sanzione". Conseguentemente, sarebbe possibile affermare che in ogni anno successivo quello in cui avrebbe dovuto essere presentata la dichiarazione vi è stata una omissione dichiarativa sanzionabile, ed essendo violazioni della “stessa indole” risulterebbe applicabile il cumulo giuridico. Il tema del cumulo giuridico è argomento assai discusso in ambito di fiscalità locale, stante le peculiarità dei tributi comunali e della dichiarazione di riferimento. Notifica Imu 2015 con “tempi supplementari”, Imu: esclusa l’esenzione se il marito risiede in altro Comune, Saldo Imu con possibile conguaglio nel 2021, Esenzione Imu per il separato di fatto che ha la residenza nell’immobile coniugale, Imu: le novità del Decreto Agosto e del Decreto Ristori, Fabbricati storici: la verifica del vincolo per la riduzione Imu, Esenzione del saldo Imu per i settori del turismo e dello spettacolo, Dichiaro di avere letto e di accettare l'informativa e la policy sulla privacy*. Marco Castellani Il bilancio di previsione 2021-2023 – Nuova legge di bilancio, emergenza Covid-19 e XII Decreto correttivo al D.Lgs. 8, della precedente legge sulle sanzioni tributarie, n. 4/29), ed ha considerato specificamente l'ipotesi delle violazioni riguardanti periodi di imposta diversi, stabilendo, per questa particolare fattispecie, regole di maggior rigore, fermo restando, tuttavia, l'obbligo di procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. cumulo materiale). 16, D.Lgs. n. 1993 del 05/09/2013 Restano, infine, dovute autonomamente, in sede di ravvedimento, le sanzioni ridotte per le cosiddette violazioni prodromiche (quale, ad esempio, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, l’omessa fatturazione), non potendosi applicare in sede di ravvedimento il principio del cumulo giuridico di cui all’articolo 12 del d.lgs. 2, c. 1, lett. Dal punto di vista giuridico, non esiste un diritto alla dilazione codificato per i tributi locali. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Verona 02776120236, Il codice fiscale inserito non è corretto, Scarica un Quotidiano dal nostro archivio PDF, Tax credit per le librerie: istanze entro il 30 settembre, Temi emergenti di fiscalità internazionale a inizio 2021, Il Superbonus e le altre agevolazioni edilizie, Approvata la Legge di bilancio 2021: le novità fiscali in sintesi. Iscriviti al Notiziario Quotidiano per ricevere gli articoli del giorno. 12 comma 5 del d.lgs. Il ravvedimento operoso dei tributi locali non è più soggetto a limitazioni temporali. n. 472 del 18 dicembre 1997 (come sostituito dall'art. Sul punto si veda in particolare la sentenza della Cassazione n. 932 del 16.01.2009, ma di analogo contenuto constano anche numerose sentenze successive. Sede WEB 31/03/2021 (10.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00), Sede WEB 22/01/2021, 26/01/2021, 29/01/2021, 01/02/2021, 05/02/2021 (10.00 - 13.00), di Lucia Recchioni 1) violazione di legge, in particolare dell’art. In tema di sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie, l'applicazione del regime del cumulo giuridico delle sanzioni, previsto dall'art. n. 472/97. Occorre infatti considerare che, per effetto del cumulo giuridico delle penalità, risulta punito con la sanzione che dovrebbe infliggersi per la violazione più grave, aumentata dal quarto al doppio, chi commette, anche con più azioni od omissioni, diverse violazioni formali della medesima disposizione. n. 472/97, cit., trattandosi di previsione di carattere generale, in quanto costituisce attuazione del principio del favor rei, introdotto dal combinato disposto degli artt. cumulo formale, sussistono tuGavia più violazioni fra loro connesse per le quali, in aGuazione del principio del favor rei, è stato correGamente applicato il cumulo giuridico delle sanzioni, come rilevato e stabilito dalla Corte di Cassazione – Sez. n. 472 del 1997. in caso di più omissioni relative al versamento di imposte il Fisco non può irrogare tante sanzioni quante sono le omissioni ma obbligatoriamente dovrà applicare la sanzione unica derivante dall’applicazione dell’istituto del cumulo giuridico: come si calcola in pratica la somma ridotta delle sanzioni? CUMULO GIURIDICO DELLE SANZIONI MODALITÀ DI CALCOLO Nota del Ministero delle Finanze - (RIS) prot. Capitale Sociale € 300.000,00 i.v. 48, DPR n. 633/72, per le violazioni relative all'IVA, posto che quest'ultima disposizione è stata espressamente abrogata dall'art. Tributaria- con la sentenza n. 21570 depositata il 26 ottobre 2016. CONSULTA SU EVOLUTION I QUESITI DI MASTER BREVE CON LE RISPOSTE DEL COMITATO SCIENTIFICO, Il tuo commento è stato inviato in moderazione. Imposta di Registro, Ipotecaria e Catastale, ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale, Balanced Scorecard - Lo Strumento per Monitorare l'Andamento Aziendale, Laboratorio Tributario Online | L'accertamento tributario. 12, D.Lgs. Si pensi al caso in cui un contribuente ha acquistato un immobile ovvero ha applicato una agevolazione non applicabile: la conseguente irregolarità di versamento si sarà presumibilmente riverberata anche sulle annualità successive e, nel caso di contestazione, potrebbe essere invocato l’istituto della continuazione. In materia di sanzioni amministrative tributarie, l’applicabilità ai tributi locali del cumulo giuridico per concorso di violazioni o per continuazione disciplinati dall’art. La nuova nozione di continuazione (recte, progressione) di cui all'art. Quest'ultima disposizione identifica l'entità della sanzione in caso di versamenti periodici in acconto e a saldo, ma non esclude il cumulo delle sanzioni, di cui all'art. Tributaria- con la sentenza n. 21570 depositata il 26 oGobre 2016. Cliccando su 'Invia' si dichiara di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy. L’organo competente al riesame - Reclamo e mediazione (novità introdotte dal d.lgs. 6, d.lgs. n. 602/73 (come sostituito dall'art. Il principio appena enunciato è definito continuazione e prevede, in linea generale, l’applicazione di una sanzione unica e ridotta (c.d. Cumulo giuridico: violazioni che riguardano più tributi Il comma 3 dell’articolo 12 del D. Lgs. - 30 Dicembre 2020, Euroconference NEWS è una testata registrata al Tribunale di Verona Reg. Tributi; Cumulo giuridico delle sanzioni nell'ambito dei tributi locali; Scadenzario; Personale Ragioneria Tributi Grafiche E. Gaspari; Via Minghetti 18 - 40057 Cadriano di Granarolo E. (BO) P. IVA 00089070403; Tel. © 2021 Commercialista Telematico Srl - Tutti i diritti riservati. Laboratorio Tributario Online | L'accertamento tributario - 2^ AULA. La norma citata (art. 12 D.Lgs. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell'istituto della continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. n. 206965 del 4 ottobre 2000 ... di calcolo per l’applicazione del cumulo giuridico in caso ... tributi, constatate nel 1998 con processo verbale. Cass. 18 dicembre 1997, n. 471 (cfr. Sanzioni tributi locali. Il ravvedimento operoso nei tributi locali: ravvedimento sprint, breve, intermedio e lungo per le tasse comunali. n. 472 del 18 dicembre 1997 (come sostituito dall'art. Le violazioni si ripetono per … In particolare, la disposizione citata afferma che: 1, parte 1); e che soggiace alla stessa sanzione. cumulo materiale). Sezione "Sanzioni per le quali non si applica il cumulo giuridico" n. 7163/2002). 12 del D.Lgs. n. 203 del 5 giugno 1998, e successivamente modificato dall'art. Prodotti e servizi che ti potrebbero interessare, dallo shop on line di Commercialista Il comma 3 dell’art. n. 99 del 30 marzo 2000) ove è definito il concorso di violazione e continuazione nel sistema amministrativo e tributario prevede, in linea generale, l'applicazione di una sanzione unica e ridotta (. ) 472/1997: la Cassazione, con la sentenza 18423 del 12.07.2018, torna sul tema dell’applicabilità dell’istituto della continuazione anche con riferimento all’ICI e, vista l’affinità del sistema sanzionatorio, le conclusioni sono applicabili anche agli attuali tributi sugli immobili gestiti dai Comuni, Imu e Tasi. Infatti, occorre premettere che l'art. Da notare che la dichiarazione Ici (come l’attuale dichiarazione prevista in ambito Imu e Tasu) ha valore “ultrattivo”, nel senso che la sua presentazione ha effetto anche sugli anni successivi, qualora non si siano verificati ulteriori accadimenti che richiedano la presentazione di una nuova dichiarazione; di conseguenza, l’omessa presentazione riverbera gli effetti anche sui successivi periodi d’imposta, tanto che è opinione consolidata in giurisprudenza il fatto che l’omesso versamento vada contestato in ogni anno applicando la sanzione per omessa dichiarazione (che presenta un minimo del 100% dell’imposta dovuta) e non la sanzione per omesso versamento (che è invece pari al 30% e va contestata quando il mancato versamento d’imposta dipende comunque da una dichiarazione già validamente presentata). I termini di prescrizione e decadenza dei tributi locali. Relativamente al cumulo giuridico, introdotto solamente nel 2000 con il D.Lgs. “Anche in questo caso – argomenta Nacci – la fallacità dell’attacco al nostro operato è dimostrata dall’esempio riportato nella nota diffusa alla stampa cittadina da Onda Civica, che evidenzia un caso di ripetuti omessi versamenti, al quale non è assolutamente applicabile il c.d. 17, d.p.r. La domanda è la seguente: il cumulo gratuito dei contributi è valido per raggiungere i 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995 e usufruire così del regime di calcolo retributivo sino al 31 dicembre 2011? Se un contribuente non presenta all’amministrazione comu-nale la dichiarazione Tarsu, Tari, Imu, o relativa ad altri tributi locali, commette più violazioni. n. 7163 del 2002). L'art. nn. in luogo di quella derivante dalla somma delle sanzioni relative ai singoli illeciti (c.d. cumulo giuridico) in luogo di quella derivante dalla somma delle sanzioni relative ai singoli illeciti (c.d. Entionline e' il portale per i Comuni specializzati per Calcolo e Versamento Imu, Calcolo e Regolamento per Tares. Infatti, occorre premettere che l'art. l cumulo giuridico delle sanzioni si applica anche ai tributi locali e non solo ai tributi erariali. Il cumulo giuridico delle sanzioni irrogabili alle plurime violazioni di versamento delle imposte erariali (ad esempio, ... Sanzioni sui versamenti con cumulo giuridico anche per i tributi locali Il principio della Cassazione non può che avere portata generale / Antonio PICCOLO. 13 (ritardati o omessi versamenti diretti) del D.Lgs. - 30 Dicembre 2020, di Lucia Recchioni Il cumulo giuridico nella procedura di controllo: aspetti processuali . Videoconferenze in diretta SCOPRI DI PIU' PROSSIMO APPUNTAMENTO: martedì 24 novembre 2020 ore 10,00 - 12,00 a cura del dott. 12 cit. cumulo giuridico) in luogo di quella derivante dalla somma delle sanzioni relative ai singoli illeciti (c.d. n. 472 del 1997, secondo cui “quando violazioni della stessa indole vengono commesse in periodi di imposta diversi, si applica la sanzione base aumentata dalla metà al triplo”, è applicabile anche all’Ici”. 12, D.Lgs. l'art. n. 472 e 16, comma 1, lett. 12 del D.Lgs. - 30 Dicembre 2020, di Roberto Curcu 12, comma 1, del D. Lgs. Sul punto che in questa sede interessa la sentenza richiamata è piuttosto stringata, ma è un interessante punto di partenza per ricordare come anche ai fini dell’applicazione dei tributi locali opera la disciplina della continuazione nell’applicazione delle sanzioni tributarie: “In tema di sanzioni amministrative per violazioni tributarie, l’istituto della continuazione, sancito dall’articolo 12, comma 5, del d.lgs. 2, c. 1, del D.Lgs. 156/2015) quando e come applicarli ai tributi locali … Il cumulo giuridico delle sanzioni tributarie è previsto dall'articolo 12 del Dlgs 472/1997. Il cumulo giuridico Fiscal News n. 149 - 2016 Il sistema delle sanzioni tributarie amministrative è stato riformato alla fine dell'anno 2015 dal Decreto Legislativo n. 158/2015 i cui effetti sono stati anticipati alla data del 1°gennaio 2016, ad opera della Legge di Stabilità 2016. Corso Online Registrato | Il cumulo giuridico delle sanzioni, questo sconosciuto! 2, c. 1, lett. e, del D.Lgs. 13 (ritardati o omessi versamenti diretti) del D.Lgs. n. 471 del 1997 (Riforma delle sanzioni tributarie non penali in materia di imposte dirette, di imposta sul valore aggiunto e di riscossione dei tributi… n. 7163 del 2002). Lecce, 05 novembre 2016 AVV. 2609 del 2000 e 7163 del 2002 emesse in tema di IVA; n. 3265 del 02/03/2012 in tema di ICI). Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. 12 prevede ulteriormente l’applicazione della sanzione unica nell’ipotesi di violazioni che rilevano ai fini di più tributi, mentre il successivo comma 5 dispone l’estensione del cumulo giuridico anche in presenza di violazioni della “stessa indole” commesse in periodi d’imposta diversi. 472/1997 risulta applicabile anche nel caso di omessi versamenti. n. 203 del 5 giugno 1998, e successivamente modificato dall'art. A seguito della soppressione dell’articolo 13, comma 1- bis, D.Lgs. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell'istituto della continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, L'art. cumulo materiale). a), del D.Lgs. Entrate Comunali: il cumulo giuridico non si applica alle violazioni di omesso/parziale/tardivo versamento dei tributi locali.. Sanzione ridotta ad 1/6 Importo pari a 1/6 di quello presente nel campo "Sanzione dovuta". Le irregolarità compiute in relazione ai tributi locali prevedono l’applicazione del cumulo giuridico, con irrogazione di una unica sanzione ai sensi dell’articolo 12 D.Lgs. Il cumulo giuridico applicato ai tributi Posted at 09:22h in 8/2018 agosto by massimiliano franchin La Corte di Cassazione attraverso l’ordinanza n.18423 del 12 luglio scorso ha stabilito che il principio del cumulo giuridico delle sanzioni vale anche per gli enti locali. 12 D.Lgs. In particolare, la disposizione citata afferma che: "è punito con la sanzione che dovrebbe infliggersi per la violazione più grave, aumentata da un quarto al doppio chi, con una sola azione od omissione, viola diverse disposizioni, anche relative a tributi diversi” (comma 1, parte 1); e che soggiace alla stessa sanzione "chi, anche in tempi diversi, commette più violazioni che, nella loro progressione, pregiudicano o tendono a pregiudicare la determinazione dell'imponibile ovvero la liquidazione anche periodica del tributo" (comma 2). L'art. I. VIOLAZIONI RILEVATE La norma citata (art. Sanzione dovuta Sanzione più favorevole a seguito del confronto tra cumulo giuridico e cumulo materiale. costituisce in sintesi un superamento delle previgenti figure sotto diversi e rilevanti profili: quello dell'obbligatorietà (si chiarisce che la concessione del beneficio non è facoltativa per gli uffici); quello dell'elemento psicologico (non essendo richiesta una "medesima risoluzione"); quello temporale (non essendo limitata allo stesso periodo di imposta); quello oggettivo (applicandosi alla generalità dei tributi ed anche tra violazioni non riguardanti lo stesso tributo). Detrazione Iva all’importazione sempre ammessa. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell'istituto della continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. C.F. Telematico. - Cumulo giuridico nei tributi locali Gli istituti deflattivi del contenzioso: - Diritto di interpello - L’autotutela ed i limiti per l’esercizio del potere di autotutela. In caso di più omissioni relative al versamento in acconto di imposte cui hanno fatto seguito una serie di omessi versamenti a saldo, l’Agenzia delle Entrate non può irrogare tante sanzioni quante sono le omissioni ma obbligatoriamente dovrà applicare la sanzione pecuniaria unica derivante dall’applicazione dell’istituto del cumulo giuridico, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 (ritardati o omessi versamenti diretti) del D.Lgs. Si tratta di una posizione di sicuro interesse in quanto i tributi locali sono basati su una condizione immobiliare che spesso perdura negli anni, con la conseguenza che, commessa una irregolarità, questa conseguentemente finisce per reiterarsi automaticamente anche per diversi anni consecutivi. Investimenti in beni 4.0 nel 2020: quale agevolazione spettante? Copyright 2016 © Gruppo Euroconference S.p.A. 2, c. 1, lett. (Riforma delle sanzioni tributarie non penali in materia di imposte dirette, di imposta sul valore aggiunto e di riscossione dei tributi, a norma dell'articolo 3, comma 133, lettera q), della L. 23 dicembre 1996, n. 662) statuisce che: (si chiarisce che la concessione del beneficio non è facoltativa per gli uffici); (non essendo richiesta una "medesima risoluzione"); (non essendo limitata allo stesso periodo di imposta); (applicandosi alla generalità dei tributi ed anche tra violazioni non riguardanti lo stesso tributo). n. 99 del 30 marzo 2000) ove è definito il concorso di violazione e continuazione nel sistema amministrativo e tributario prevede, in linea generale, l'applicazione di una sanzione unica e ridotta (c.d. La norma citata (art. Lunedì, 14 novembre 2016. x. n. 118/2011 Ci arrivano molte domande riguardo al cumulo gratuito dei contributi e il sistema di calcolo retributivo della pensione. n. 471 del 1997 (Riforma delle sanzioni tributarie non penali in materia di imposte dirette, di imposta sul valore aggiunto e di riscossione dei tributi, a norma dell'articolo 3, comma 133, lettera q), della L. 23 dicembre 1996, n. 662) statuisce che: «Chi non esegue, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, i versamenti in acconto, i versamenti periodici, il versamento di conguaglio o a saldo dell'imposta risultante dalla dichiarazione, detratto in questi casi l'ammontare dei versamenti periodici e in acconto, ancorché non effettuati, è soggetto a sanzione amministrativa pari al trenta per cento di ogni importo non versato…». Corsi di Formazione. Direttore responsabile Sergio Pellegrino Le continue modifiche normative che spesso leggiamo sulla stampa attengono alla dilazione su cartella di pagamento, prevista dall’articolo 19 del DPR 602/73 (cosiddetta dilazione Equitalia). Vediamo allora di approfondire il tema con quest’articolo. Versione PDF del documento. - 31 Dicembre 2020, di EVOLUTION 12 D.Lgs. Le potenzialità del credito d’imposta formazione 4.0, Transazione fiscale: nuove istruzioni per gli Uffici. n. 471/97, entrato in vigore contemporaneamente al DPR n. 472/97, giacché la funzione dell'istituto del cumulo giuridico delle sanzioni, che è quella di attenuare il maggior rigore del cumulo materiale, non consente, proprio in ragione di tale principio, che nell'applicazione concreta della continuazione sia comminata al contribuente una pena eguale o maggiore a quella che sarebbe derivata dalla somma delle singole pene irrogabili per ciascuna delle infrazioni (v. Cass. Le irregolarità compiute in relazione ai tributi locali prevedono l’applicazione del cumulo giuridico, con irrogazione di una unica sanzione ai sensi dell’articolo 12 D.Lgs. In tema di violazioni della stessa indole, che vengono commesse in periodi d'imposta diversi, è poi orientamento costante della Corte che si debba applicare la sanzione base aumentata dalla metà al triplo, secondo l'istituto della continuazione, previsto dall'art. Copyright © 2021 - Riproduzione riservata Commercialista Telematico s.r.l. 472/1997 dispone che: “ Nei casi previsti dai commi 1 e 2, se le violazioni rilevano ai fini di più tributi , si considera quale sanzione base cui riferire l’aumento, quella più grave aumentata di un quinto . e, del D.Lgs. Il meccanismo del cosiddetto cumulo giuridico è disciplinato dall’articolo 12 del decreto legislativo n. 472 del 1997 (rubricato, cioè intitolato, “Concorso di violazioni e continuazione”) ed è un meccanismo la cui applicazione spetta agli uffici finanziari nelle fasi di accertamento e irrogazione delle sanzioni tributarie.. Sanzioni tributarie: quando si applica il cumulo giuridico - Diritto.it. 12, D.Lgs. n. 471 del 1997. procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. 12 del d.lgs.